Area Riservata

Username
Password

Newsletter

Iscrizione APDIC

UN MODO SEMPLICE PER AIUTARCI DEVOLVI IL TUO 5X1000 ad APDIC codice fiscale: 91328810378

in evidenza

ASSEMBLEA CON PRANZO IL 15 DICEMBRE 2018 ORE 11,00 A SAN LAZZARO DI SAVENA -via Bellaria 7- CIRCOLO ARCI

Iscrizioni all’associazione

In occasione dell’Assemblea dello scorso dicembre si è dato il via al RINNOVO DELLE TESSERE PER L’ANNO IN CORSO. Coloro che non erano presenti o le persone interessate ad associarsi possono rivolgersi alla segretaria, signora Luisa Baesi (tel. 345 8491152 - luisa.baesi@gmail.com), disponibile per qualsiasi ulteriore informazione.

Come Associarsi

La Batteria

 

Il CIED deve essere sostituito per esaurimento della batteria. Non preoccuparsi, questa evenienza è uno degli scopi principali dei controlli periodici cui ci si sottopone. Dal momento in cui viene rilevata la indicazione alla sostituzione il dispositivo continuerà a funzionare nel suo modo NORMALE per altri 3-6 mesi, e successivamente in una modalità più semplificata di sicurezza per pochi altri mesi. Si programma quindi un ricovero per l’intervento di sostituzione, generalmente in day-hospital, con tutta calma nell’arco di 2-3 mesi. Durante l’intervento si posiziona un dispositivo completamente nuovo: poiché il CIED è un contenitore saldato ermeticamente, non è possibile sostituire la sola batteria.

 

La batteria dei CIED è un componente fondamentale, perché il suo esaurimento determina la necessità di un intervento chirurgico finalizzato a inserire una nuova sorgente di energia. Infatti è possibile da oramai molti anni aggiornare in senso migliorativo i CIED per via telemetrica (vedi I controlli): la sostituzione è quindi determinata dalla necessità di una nuova batteria.


La batteria dei CIED deve soddisfare diversi compiti:
- compiere quotidianamente la stimolazione cardiaca a medio-basso voltaggio per molti anni (pacemaker)
- eseguire terapia con shock ad alto voltaggio sporadicamente, per la terminazione delle aritmie (ICD)
- svolgere entrambi i compiti sopra citati (CRT Defibrillatori)
- provvedere all’attività quotidiana di tutti i circuiti logici operanti nel microprocessore, che svolgono molte funzioni (monitoraggio del ritmo cardiaco, diagnosi automatica, e memorizzazione dei dati, generazione di messaggi).

Nel tempo la composizione delle batterie si è evoluta moltissimo, e sono migliorate anche le tecnologie dei condensatori degli ICD, consentendo una progressiva riduzione di volume dei dispositivi senza comprometterne la durata.
Tuttavia, il raggiungimento di longevità realmente utili per i portatori di pacemaker è stato possibile grazie agli algoritmi per la stimolazione automatica, che minimizzano i consumi senza compromettere la sicurezza della stimolazione (vedi I controlli).


Perché la Longevità del CIED è importante ?
Per molteplici ragioni:
L’infezione del CIED è 4 volte più frequente dopo la sostituzione che dopo il primo impianto
L’infezione ha una mortalità reale nonostante le migliori cure disponibili
I portatori di ICD (che hanno una longevità inferiore) sono più vulnerabili alle infezioni rispetto ai portatori di pacemaker (fanno più sostituzioni)
La chirurgia necessaria per la sostituzione non é gradita a nessuno
La sostituzione è dettata solo dalla necessità di una nuova sorgente di energia, perché il software del microprocessore è aggiornabile in via telemetrica
90% dei portatori di CIED preferiscono un dispositivo leggermente più grande e di maggior durata, che uno piccolo ma meno durevole
Batterie ricaricabili sono possibili. I costruttori sono stati disincentivati dall’investire sulla longevità dei CIED dal fatto che non esista la possibilità di ottenere un pagamento per la ricarica della batteria e l’aggiornamento del software del processore. Porre un maggior prezzo iniziale del dispositivo sarebbe inaccettabile allo stato attuale per i sistemi sanitari.
Il costo della terapia è invece molto inferiore grazie al prolungamento della longevità del dispositivo


Di fatto, in un qualsiasi modello di malattia cronica che necessiti di trattamento per molti anni, il costo della terapia dovrebbe essere calcolato in base al costo giornaliero nell’arco di tutta la durata della terapia. Quando questo fosse applicato ai presunti “costosi” CIED, si scoprirebbe che la cura dei disturbi del ritmo cardiaco è paragonabile ad altre patologie croniche molto comuni. Questi sono alcuni esempi:

Ipertensione trattata con 2-3 farmaci: 1.2- 3.6 € al giorno
Blocco Atrio-Ventricolare trattato con pacemaker bicamerale, durata 12 anni: 0.4 € al giorno
Disfunzione Ventricolare trattata con ICD monocamerale, durata 9 anni: 1.9 € al giorno
Scompenso cardiaco trattato con CRT-defibrillatore, durata 8 anni: 3.5 € al giorno

 


Riferimenti bibliografici nella letteratura medica
Circulation 2010;122:1553
Arch Intern Med 2007;167:669
J Am Coll Cardiol 2006;48:590
Am Heart J 2004;147:582
Circ Arrythmia Electrophysiol 2009;2:129
Expert Rev Med Devices 2011;8:235
Pacing Clin Electrophysiol 2004;27:1526
Pacing Clin Electrophysiol 2010;33:873
Pacing Clin Electrophysiol 2011;34:89
Int J Tech Assessment in Health Care 2011;27:201